Promuoversi sul web: il passaggio dal SEO al DAO

2 Comments

Ebbene sì, eravamo appena giunti, finalmente a capire l’importanza e il significato di un’attività SEO svolta su un sito web, che ci si ritrova a dover fronteggiare l’ennesimo cambiamento nella storia di internet: l’avvento del DAO.

Ma cos’è adesso questo DAO? Per farla breve, se il SEO racchiude in sé tutte quelle azioni atte a rendere il più possibile visibili e rintracciabili le pagine del nostro sito, attraverso la scelta ponderata delle parole da includere in title, description, contenuto testuale e così via, il DAO, Digital Asset Optimization racchiude in sé il SEO insieme ad un quasi illimitato numero di altre attività che in sostanza mirano alla cura e all’ottimizzazione di qualsiasi contenuto digitale presente sul web e che parla di noi.

Per dirlo nelle parole dell’ormai noto DAO DADDY, ossia Cesarino Morellato, si tratta di ottimizzare video, immagini e profili all’interno dei social network, come Facebook, Youtube eTwitter prendendo atto di come la navigazione tenda a non avvenire più per ricerche ma per attinenza e scambio d’opinioni tra gli utenti. Ma ascoltiamo direttamente da Cesarino la definizione di SEO e DAO in questo video estratto dal seminario di Zenzero Lab del 30/03/2011 dal titolo “Facebook Strategies. Fare business con i social network”:


Essere tra i primi posti nella pagine dei risultati e quindi farsi trovare facilmente è solo una parte dell’attività di marketing online; essere presente su ogni canale digitale, far parlare di sé e rendersi partecipe nella vita sociale delle community… è questa la nuova avanguardia per la promozione aziendale sul web.

Author: Francesco Bracco

2 comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>