Potenza e vantaggi degli strumenti digitali per la geolocalizzazione dei negozi fisici

No Comments

Online e offline possono creare sinergie utili agli obiettivi di vendita. Come?

Cartina con punto segnatoÈ sempre più tempo di Web To Store
Reperire informazioni utili online per poi finalizzare un acquisto in un punto vendita fisico è diventata un’abitudine comune tra i consumatori di oggi, così come la prassi di visitare un negozio ed effettuare ricerche con un dispositivo mobile allo scopo di approfondire le conoscenze dei prodotti presenti e comparare i prezzi.

Anche le statistiche supportano queste osservazioni empiriche: dati alla mano, nel corso dell’ultimo anno solamente il 13% degli italiani intervistati non ha comprato online ma, al tempo stesso, praticamente la totalità di essi (addirittura il 99%!) non rinuncerebbe mai all’acquisto nei negozi fisici.

Quali strumenti si possono quindi utilizzare per catturare l’attenzione dell’acquirente online e portarlo di persona nel punto vendita? La sinergia Web To Store è in grado di offrire notevoli benefici a questo proposito. Qui di seguito presenteremo alcuni esempi specifici e qualche consiglio pratico su come trarre beneficio dal web ai fini delle vendite nei negozi fisici.

Il digitale al servizio dei negozi fisici
Iniziamo con un piccolo vademecum che, in base alla nostra esperienza, può essere di aiuto:

  • Via, numero civico, CAP e località devono naturalmente essere riportati sul sito, ma questo naturalmente non basta.
  • È decisamente utile l’inclusione nel sito web di un apposito box in cui viene visualizzata l’ubicazione fisica del negozio: molto apprezzate per la facilità di visualizzazione e per l’integrazione coi dispositivi mobili sono, ad esempio, le API di Google Maps.
  • Un gradino sopra dal punto di vista tecnologico troviamo la creazione di uno store locator efficiente e con tecnologia integrata con gli applicativi di Mappe di Google che, sfruttando la geolocalizzazione e le funzioni GPS di tablet e smartphone, informano il cliente su dove sia ubicato il punto vendita più vicino.

Vantaggi e potenzialità degli store locator
Smartphone con store locatorLe funzioni avanzate degli store locator possono essere sfruttate per restituire una mappatura di punti di riferimento sul territorio non solo di negozi veri e propri, ma anche di reti di rivenditori, centri di assistenza o altre forme di presenza fisica, offrendo così con chiarezza ed efficienza tutte le informazioni su dove trovare i prodotti o i servizi legati al business.

La possibilità di aggiungere informazioni quali gli orari di apertura o la gamma di prodotti offerta nel punto vendita amplia ulteriormente le possibilità di interazione dell’utente. Nelle configurazioni più avanzate, e attraverso l’utilizzo di app specifiche, è possibile far comparire notifiche di promozioni riservate agli utenti del territorio e legate a un determinato punto vendita.

Adottando specifiche tecnologie e attivando promozioni ad hoc è inoltre possibile, tramite i dati di analytics, condurre il monitoraggio di quanto i nostri sforzi stanno influenzando le vendite.

Il web, a differenza di altri strumenti, può fornire indicazioni precise permettendo di capire meglio il target di riferimento e i suoi comportamenti: ecco perché la misurazione dei dati è un aspetto da non sottovalutare. Ma qui si apre un altro grande capitolo, che merita approfondimenti e riflessioni a sé.

Spingere gli utenti digitali verso il punto vendita è un obiettivo che va costruito e condiviso nel tempo grazie a partner esperti in strategie Web to Store che possano condividere, di concerto con l’azienda, la tensione al risultato.

 

Author: Zenzero Comunicazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>