Decalogo per “non far impazzire un grafico” – punto due: l’email e gli allegati…. Quanti dolori!

No Comments

Questa volta tocca a me commentare il secondo punto del “decalogo per far impazzire un grafico”.

Mi presento… non sono una grafica ma il mio lavoro si può definire “project manager”: sto esattamente nel mezzo tra “il Grafico” e “ il Cliente” e faccio da  “intermediario” traducendo le esigenze del cliente nel progetto concreto, il tutto … senza urtare troppo la sensibilità creativa del grafico ;-).

Continuando ad analizzare il nostro decalogo, nel secondo punto si parla di un tema scottante – l’email:

“Se usate l’email per inviare le immagini dimenticate di allegarle, almeno una volta ogni tanto. E se il grafico insiste perché gli mandiate l’immagine alla risoluzione massima, abbiate cura di prender la cartella immagini senza comprimerla con programmi perditempo tipo WinZIP o WinRAR, allegatele a una email, o al massimo su due, ma allegando sempre la stessa serie di immagini della prima e-mail.”

Molte volte mi è capitato che qualche cliente per errore mi inviasse una email contenente solo un collegamento ad una cartella senza il contenuto di files.

Purtroppo la via in apparenza più semplice non raggiunge il risultato che ci aspettiamo, e semplicemente cliccando sulla cartella contenente le immagini e selezionando “invia via email” non vengono inviati i contenuti della cartella, ma solo un link inutilizzabile. Non c’è speranza… le immagini o i files vanno allegati uno ad uno all’email.

L’alternativa migliore è sempre quella di comprimere la cartella che vogliamo inviare utilizzando strumenti di compressione come WinZip o WinRAR. Allegando all’email il file compresso potremo con un solo click  inviare tutto ciò che dentro alla cartella è contenuto.

Nelle ultime versioni di windows è possibile creare una cartella compressa semplicemente cliccando con il tasto destro del mouse sulla cartella e selezionando “invia a cartella compressa”. Se possedete WinRAR installato sul computer (un programma gratuito per la compressione scaricabile a questo link: http://www.win-rar.com/download.html) vi comparirà tra l’elenco dei menù selezionabili con la procedura indicata “comprimi ed invia via email”.

Molto spesso però le nostre cartelle di immagini o di files risultano troppo pesanti per essere inviate via email.

Io ho sperimentato Skype e trovo che sia uno strumento formidabile per l’invio di files anche di grandi dimensioni. Se avete un utente Skype configurato, vi basterà scambiarvi l’utente con il vostro grafico e poi stupirlo… e dimostrare che anche voi come lui state diventando “amici della tecnologia”.

Author: Maria Cristina Cavazzini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>