Autunno: stagione calda per gli e-commerce

No Comments

La temperatura esterna sicuramente non avvalla l’opinione che l’autunno sia un mese caldo per chi gestisce un e-commerce. Ci sentiamo di dire che, oltre che caldo, il periodo autunnale è davvero cruciale e fondamentale per la buona gestione di un negozio online e di tutte le attività ad esso correlate.
Come mai?
Proviamo a spiegarvelo brevemente.

Il finire dell’estate porta con sé anche la chiusura di un’altra attività-chiave per un e-commerce: i saldi.
I tassi di conversione si alzano, così come le visite e l’efficacia delle newsletter.
Se solo 5 o 6 anni fa potevamo dire che Agosto fosse un mese morto per gli acquisti online, oggi si può tranquillamente affermare che l’acquisto sotto l’ombrellone – grazie a smartphone, tablet e portali mobile responsive- abbia più fan di una partita della nazionale di calcio.

L’autunno arriva sul calendario e si porta un piccolo calo delle prestazioni, a meno che non si vendano articoli adatti al back-to-school al ritorno al lavoro.
Il vero e proprio grande lavoro di pianificazione di un e-commerce inizia quando il calendario punta ottobre, soprattutto se il nostro business è aperto anche a nazioni straniere a abituate ad altri ritmi di shopping.
Ottobre quindi diventa il mese perfetto per riassortire le quantità dei nostri prodotti e metterle negli opportuni magazzini in attesa del passo successivo: l’imminente sbarco di novembre.

Novembre per molti è il mese dell’inizio delle festività: si parte con Halloween, sempre più in voga anche in paesi non-anglossassoni, per arrivare al fatidico Giorno del Ringraziamento con conseguente Black Friday, altro avvenimento che sembra conquistare sempre di più il mondo intero.
Del resto, un e-commerce è un negozio fruibile da ogni parte del mondo e al mondo intero deve prestare attenzione.

Se il calendario non inganna, dopo Novrembre arriva Dicembre che, per i gestori di e-commerce, dura quasi sempre solo fino al 15 del mese circa, perché i regali di Natale si acquistano solitamente entro quella data.

Come prepararsi a tre mesi di cotanta attività?

busy

1) Analizzate l’andamento dell’anno precedente: cosa si acquistava, come, quanto, perché?
2) Strizzate l’occhio all’investimento pubblicitario: se fatto bene, ragionato e ben gestito (magari da professionisti del  settore), esso può essere il “butta-dentro” del nostro negozio virtuale.
3) Funziona tutto? Verificate eventuali bug e correggeteli
4) SEO mon amour! Fate un controllo ai metadati per vedere se sono tutti inseriti a dovere. Non vorrete di certo che il vostro cliente si perda nei meandri dell’indicizzazione, vero?
5) Pianificazione diventerà la vostra nuova parola d’ordine: newsletter, DEM, piccole promozioni speciali.
Tutto va messo a calendario per evitare l’effetto imbuto, ovvero troppi messaggi, insistenti e in una volta sola.
6) Esclusività: il vostro cliente vuole sentirsi sicuramente un po’ coccolato. Perciò, trovate le parole giuste per ringraziarlo, accoglierlo, seguirlo.
7) Spedizioni e Customer Service: altre due colonne portanti del commercio elettronico.
Fate sempre in modo di essere puntuali e disponibili a dare informazioni e risposte in genere.
8) Non dimenticate mai la potenza del crosselling.

Author: Zenzero Comunicazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>